• Slide News Download

I nuovi requisiti di efficienza energetica per le unità di trattamento aria

Che si tratti di frigoriferi, lavatrici, televisori, lampade o anche UTA: tutto ciò che per funzionare necessita di energia elettrica deve essere costruito con un'alta efficienza energetica, per risparmiare energia, produrre meno CO2 e proteggere l'ambiente e il futuro. La buona notizia è che Weger è già in grado di soddisfare le norme che in tal senso verranno emanate dall'UE a partire dal 2018.

L'Europa cerca di regolamentare le specifiche per i produttori di apparecchiature per quel che riguarda il consumo di energia. In questo contesto, la direttiva europea ErP stabilisce le norme minime per tutti gli apparecchi che consumano energia (energy related products). Dall'inizio del 2016 le UTA rientrano nell'ambito di applicazione della direttiva, nei casi in cui lo scambio d'aria avviene a beneficio di persone. Non comprese nelle linee guida ErP quindi sono solo unità di ricircolo o o dispositivi puri, che raffreddano come generatori di emergenza, generatori o armadi.

Due livelli di efficienza energetica

Per la stragrande maggioranza delle unità di trattamento aria, valgono quindi nuovi standard in termini di efficienza energetica, che l'Unione Europea prevede in due fasi, che sono: una minore, che è già applicabile per tutti i dispositivi che sono stati messi in funzione dal 1 ° gennaio 2016, e una più elevata, che entrerà in vigore a inizio 2018. Tuttavia, l'UE richiede non solo un consumo massimo di energia, ma fornisce anche informazioni dettagliate sui requisiti per i componenti (vedi tabella).

Pianificazione dettagliata

Certo, minore è il consumo di energia, minore è il costo e maggiore è il contributo alla protezione del clima e dell'ambiente. Ma tutte le esigenze possono essere soddisfatte, ogni dettaglio deve essere considerato, in particolare in fase di progettazione.

Noi di Weger quindi pianifichiamo con il cliente in anticipo tutti i possibili dettagli: la portata, lo scopo dell'impianto, le dimensioni dei locali, l'ubicazione, requisiti specifici e tanto altro. Niente deve essere trascurato nella pianificazione, se tutte le norme UE devono essere soddisfatte e l'impianto deve essere pienamente efficiente. Anche perché gli impianti verranno controllati dalle autorità e gli operatori saranno puniti per l'eventuale mancato rispetto delle regole. 

In anticipo sui tempi

Per il cliente, tuttavia, può essere importante sapere che Weger si è già portato avanti – diciamo così – da tempo. Oggi siamo già in grado di programmare apparecchiature in grado di soddisfare i più elevati standard dell'UE previsti per il 2018. Questo è importante in particolare quando esiste la necessità di pianificare per il lungo termine, come nella realizzazione di grandi progetti o ristrutturazioni complesse.

Le etichette assicurano la comprensione

Per facilitare l'orientamento al cliente la direttiva ErP prevede l'etichettatura obbligatoria di tutti i sistemi di ventilazione residenziali con un'etichetta di efficienza energetica associata. Queste etichette sono dello setsso tipo di quelle che si trovano sulle apparecchiature elettriche per uso domestico. Per le UTA come regola i dispositivi che raggiungono la fase del 2016, sono classificati nella classe energetica A, quelli già conformi alle norme del 2018, nella classe A.

 

ERP ready IT weger

Il presente Sito Web utilizza solo cookie di tipo tecnico e di "terze parti". Non sono implementati cookie di profilazione. Proseguendo la navigazione e cliccando con il mouse in qualsiasi punto dello schermo esterno al presente banner, verrà accettata l’impostazione predefinita dei cookies.